Regimen Sanitatis Salernitanum

Blog di antropologia del cibo

Regimen Sanitatis Salernitanum

La più prestigiosa scuola Medica del Medioevo famosa in tutta Europa è nata a Salerno. Si basava su semplici precetti che hanno influenzato i rimedi tradizionali popolari fino ai nostri giorni. Precetti basati esclusivamente su regole alimentari e stili di vita. Si deve alle Regole Sanitarie della scuola salernitana l’abbinamento della gastronomia alla cucina salutare. Oggi pensiamo alla Dieta come un regime di privazioni, perché brulichiamo tutto quello che troviamo vicino a portata di mano e di portafoglio, senza nessuna riflessione senza nessuna consapevolezza, senza nessuna etica. Abbiamo abdicato la nostra consapevolezza all’industria ed alla distribuzione, ci fidiamo. La Dieta ci costringe a pensare, ci costringe ad una organizzazione del pasto e della vita fuori dai confini del piacere. Il piacere della mente spesso sul cibo è in contrasto con il piacere ed i bisogni del corpo. Ritengo sia solo un problema di educazione e consapevolezza  alimentare. Ecco il “fiore” delle regole del Regimen Sanitatis Salernitanum:

 

  • Se non hai medici a portata di mano, ti facciano da medici queste tre cose: mente serena, riposo e moderazione nel mangiare.
  • Non metterti a tavola, se non senti lo stomaco vuoto e libero dal cibo del pasto precedente.
  • Se non vuoi avere problemi, comincia ogni pranzo con un bel bicchiere di vino.
  • La prima digestione avviene in bocca.
  • Durante i pasti, bevi poco e spesso.
  • Se vuoi dormire bene, alla sera mangia poco.
  • Formaggio e pane è cibo per chi è sano.
  • Di primavera fa pasti leggeri. D’estate ricorda che troppo cibo è nocivo. In autunno sta bene attento alla frutta, che non ti faccia male. D’inverno mangia e bevi quanto vuoi.
  • Le prugne sono rinfrescanti, lassative e molto giovevoli.
  • L’anice rende più limpido lo sguardo e ristora lo stomaco.
  • Il seme di finocchio apre anche gli spiragli dell’ano.
  • Le rape giovano allo stomaco, ma producono flatulenze
  • Dopo pranzo riposa, dopo cena passeggia.
  • Se la sera hai bevuto troppo, ribevi vino la mattina e ti farà da medicina
  • Se vuoi star sano, lavati spesso le mani.
  • Trattenere a forza i gas nell’intestino produce quattro inconvenienti: spasmi, idropsie, coliche e capogiri.
  • Se vuoi veder rifiorire l’ornamento della testa, frizionati spesso le zone prive di capelli con cipolle tritate.
  • Contro la forza della morte non c’è medicina negli orti.

 

Print Friendly, PDF & Email
close
abbabbaFOOD.com di Salvo Nicastro is Spam proof, with hiddy
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.