Fusion il meglio della cucina internazionale

Blog di antropologia del cibo

Il Sud è dolce, il Nord salato, l’Est è piccante e l’Ovest agro Oriente Occidente è l’incontro aperta al gusto del nuovo, del moderno, della ricerca culturale e delle sue tendenze. Flussi migratori tra Nord e Sud, il caldo ed il freddo, siccità e umidità. Vuole essere una ricerca e di tendenza sui punti cardinali, dove Est e Ovest, Nord e Sud sono intesi come poli di un percorso ideale di scambi e incroci non solo tra culture, ma anche tra generi, linguaggi del gusto. Nasce da un lato dalle reciproche influenze esercitate sin da Marco Polo tradizione orientale occidentale e viceversa dall’altro dalle invasioni del Nord verso il Sud. Oriente Occidente Settentrione e Meridione diventano un viaggio circolare nel gusto e cultura tra, ricerca e tradizione, identità e innovazione.  Introduzione Oriente Occidente Nord e Sud sono effimeri e convenzionali. La società moderna vive nel nomadismo grazie al viaggio sia fisico che mentale. La globalizzazione dell’informazione ci fa vivere esperienze senza posizione geografica, in un continuo intreccio di culture e di relazioni sociali. Un mondo senza frontiere, almeno da un punto di vista digitale, ci trasporta ogni giorno in disparati punti terrestri. Il viaggio, mentale e fisico, è oramai una pratica quotidiana e ci avvicina sempre più dall’incontro del nuovo, del moderno, verso la ricerca culturale e delle sue tendenze di gusti e stili di vita. Oriente Occidente Sud Nord con la cucina cinese, giapponese, coreana, tailandese, Africana Sudamericana, sono un viaggio circolare tra gusto e cultura tra ricerca e tradizione, identità e innovazione sono le nuove tendenze della ristorazione. Scambi e incroci non solo tra culture, ma anche tra generi, linguaggi del gusto, reciproche influenze vengono esercitate dai vari continenti in una contaminazione apparentemente senza regole in una anarchia governata dal mercato e dall’iniziativa personale. Se da un lato vale la legge di mercato nei prodotti industriali, nella gastronomia sembra prevalere il gusto. Ma non è così. Premessa Mangiare: piacere o necessità? Ovvio oramai che l’alimentazione non risponde solo alle necessità del nostro organismo, ma è anche, forse soprattutto oggi, un soddisfacimento psicologico, emotivo e una forma di compensazione, dalle difficoltà quotidiane di una vita complicata e stressante. I cibo rappresenta la maniera più economica e accessibile per avvicinarci al “piacere”. Il piacere di mangiare va ben oltre la soddisfazione della fame, scegliamo il cibo tra una vastissima gamma di alimenti sulla base di criteri diversi: nutrizionali, economici, estetici, edonistici, filosofici, salutistici, simbolici, ecc. Una conseguenza dei mutamenti socioeconomici degli ultimi decenni è la drastica riduzione del tempo dedicato alla preparazione del pasto, alla sacralità della cucina e alla convivialità della tavola. La cultura della ristorazione legata alla “pausa pranzo” è un business di notevole importanza nelle aree metropolitane, mentre la sera la ristorazione diventa più esperienza, divertimento, condivisione, socializzazione, corteggiamento… Dunque, piacere e necessità si intrecciano, trovare un giusto equilibrio tra la “pancia” che necessita di cibo e la “testa” che necessita di piacere è lo l’obbiettivo primario di una ristorazione di successo. Una maggiore consapevolezza nel costante ed intimo rapporto tra cibo e salute, una maggiore educazione alimentare, una continua informazione sui macronutrienti che alimentano il nostro corpo, carboidrati, proteine grassi, fa sì che oggi le persone sono perennemente in “dieta” nell’accezione probabilmente più sbagliata di mangiare poco o comunque con un controllo smodato sulle calorie. Quasi sempre i regimi ipocalorici sono perdenti in quanto frustranti e poco convincenti su quello che è il gusto, il piacere del mangiare. Colore, aroma, sapore consistenze e texture sono quasi sempre vincenti sulla triste “dieta” del nostro nutrizionista o peggio del fai da te. E’ possibile mangiare cibi sani e salutistici e dunque dietetici ed anche buoni? Secondo me si! Questa è la scommessa della proposta che vorrei fare.

Esempi di menù e relativi piatti

Le Bowl sono il fil rouge di questo menù tra il caldo il freddo ed il crudo all’insegna del fusion internazionale.

close
abbabbaFOOD.com di Salvo Nicastro is Spam proof, with hiddy
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.