L’amaro in bocca del Cannolo siciliano

Si tratta probabilmente del dolce più conosciuto della Sicilia. Inizialmente preparato solo durante il carnevale dopo è diventato un dolce di uso comune. Infatti è nato come uno scherzo. Cannuolo in siciliano indica la canna dell’acqua, invece dell’acqua si voleva far fuoruscire una crema di ricotta. Le ipotesi sono tante ma la più accreditata è … Continua a leggere

L’umiltà del Miglio cibo per volatili

L’umiltà del Miglio cibo per volatili, per popoli poveri e gente ricca con malesseri metabolici. Sette come i Cereali: Frumento, Riso, Orzo, Miglio, Segale, Avena, Mais. Essi rappresentano, nella storia filosofica dell’alimentazione, il ritmo della vita biologica degli esseri umani.  Non è un caso che sette colori compongano l’arcobaleno, sette toni nella musica,  sette sono i pianeti … Continua a leggere

Arancine di Miglio e ricotta di capra

L’arancino/a cibo da strada è tra i più famosi della cultura alimentare Mediterranea siciliana. Il pane grattugiato o la farina con cui viene sigillato creano non pochi problemi a chi soffre di celiachia. Talvolta viene usata come condimento l’amido di frumento o mais per addensare il ragù ed altre volte la besciamella come farcia. In ogni … Continua a leggere

Beccafico al Miglio

Il Miglio cibo per uccelli, con questa ricetta ricomponiamo un immagine gastronomica paradossale, in cui una metafora lessicale come le sarde a Beccafico sono abbinate all’alimentazione tipica dei volatili come il miglio. Beccafico è un uccello canoro che vive in tutta europa, ma durante i mesi invernale si sposta sulla fascia del mediterraneo.  Questi simpatici … Continua a leggere

L’intervista

E’ una bella lieta sorpresa conoscere e dialogare con Salvo Nicastro. E’ lo Chef executive nella cucina del Ristorante Zafran, al piano terra di uno dei più eleganti Hotel dell’area iblea, di fronte al mare-molo di Donnalucata. In un palazzetto nobiliare di fine ‘800, riportato in vita con interventi e design di alta concezione, Nicastro … Continua a leggere

Di fronte al mare non posso mentire

Nato in Sicilia vissuto al Nord, una storia come tante. Difficile resistere al profumo del gelsomino, al candore della zagara, alla gentilezza del mandorlo, alle regalità dell’ulivo, alla possanza del carrubo. Qui dove nascono i colori dei fichi d’India, gli ortaggi dolci e succulenti, il grano antico, forte e robusto, i legumi “aruci aruci”; qui … Continua a leggere

Tartare di Gambero Rosso Mazara

Piatto semplice e profondo, profondo come il mare. La delicatezza del Gambero Rosso trova slancio nella ruvidezza dello zenzero accarezzata dalla morbidezza lipidica dell’avocado. La sorpresa irrompe e deflagra nelle sfere al profumo di rosa  che punteggia un pattern di sapori tra la primavera e l’estate.

Prolegomeni del Sushi

Un Giapponese con le truppe americane sbarca in Sicilia: mangia un arancino ma la frittura non la digerisce e rivolta lo stomaco; allora lo mangia crudo tanto è tutto cotto; poi come se non bastasse sostituisce il ripieno con pesce; ma non contento mette il pesce crudo; pensa  e lo rovescia dal dentro al fuori; … Continua a leggere

Mela Cotogna forse il peccato originale

Forse senza la mela non avremmo mai fatto sesso e sarebbe stato il vero peccato.       Forse senza il bozzo in testa di Isaac Newton non avremmo mai scoperto la forza di gravità universale       Forse Biancaneve, non avrebbe conosciuto mai i sette nani in quanto nani. E si sa.. i nani … Continua a leggere

Pagina 1 di 3312345...102030...Ultima »