Nodi in gola

Un piatto freddo, da brividi. Un piatto che gioca tra ordine e disordine alla ricerca di una emozione tra essere riconosciuto e riconoscente per finire in gola separato. Nodi ovvero grovigli, garbugli, impasses, sconnessioni, circoli viziosi, vincoli come le relazioni familiari ed interpersonali dove l’idea soggettiva del comportamento degli altri rappresenta oggettivamente l’altro. Questo intrigo contemporaneamente vero e falso, soggettivo ed oggettivo, crea una texture di esperienze che si urtano tra di loro creando una infinita rete di relazioni conflittuali “nodi”, legami di amore, odio, dipendenza, di inquietudine spesso di malattia mentale. La schizofrenia, altri disagi o la follia in genere, hanno origine sempre, secondo Laing e Bateson, da situazioni di “doppio legame” dove una persona riceve messaggi diversi o contraddittori, come il freddo ed il caldo di questo piatto, l’acido ed il dolce, un “incompatibile nodo” relazionale. Nodi in gola è quasi un pianto, una emozione vissuta e non manifesta che dedico alla famiglia, alla mia famiglia.

“La famiglia si può immaginare come una ragnatela, un fiore, una tomba, una prigione, un castello” (Laing)

Spaghetti freddi al Limone, Menta, Gamberi

By 31/08/2017

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...