La pianta della Gioia: Uova Zucchine Papavero

Per i Sumeri 5000 anni fa era la “pianta della gioia”, per gli antichi Egizi era un calmante. Poi Ippocrate, Galeno, Paracelso, tutti i grandi della medicina, nonché i nostri nonni, hanno disquisito e preparato intrugli con il Papavero da cui si ricava l’oppio e la morfina. La pianta più famosa e controllata al mondo, ancora adesso causa di guerre e letteratura (quanti poeti e scrittori!).  Soggetta dal 1912 a stretto controllo medico era  prima reperibile su libero mercato con  preparati “fai da te”.
In Sicilia, cresce come pianta spontanea, fino agli anni 50 veniva data ai bambini per farli dormire. Mia mamma raccontava che, dovendo lavorare nei campi, dava tutte le mattine a mia sorella, piccola di qualche anno, un  decotto fatto con questi semini di ” cucuzzedda do sunnu” (piccola zucchina del sonno) che metteva nel biberon allungato con acqua e zucchero. Ma una volta si risvegliò dopo due giorni e  si spaventò a tal punto  da far sparire i semi da casa (che sfiga essere nato 7 anni dopo). Insomma prese una bella “papagna” un cazzotto, come ancora adesso si chiama  il Papaver somniferum nella cultura contadina siciliana. Non illudetevi, non stiamo parlando del Rosolaccio, ovvero del papavero rosso, quello che troviamo d’estate in mezzo ai campi, ma del Papavero Bianco, il cui lattice è ricco di alcaloidi, adesso raro da trovare anche in Sicilia perché sterminato. Oggi è vietato coltivarlo e raccoglierlo se non a fini di ricerca. E’ stato scoperto che il Papaver somniferum è prezioso alleato dell’uomo, nientemeno che nella lotta contro il cancro e nelle cure palliative, grazie natura che ci aiuti a morire.
Fate attenzione in mezzo ad un campo di papaveri rossi c’è sempre un papavero bianco che si nasconde alla ricerca.

PS: la foto del Papavero bianco è di Sergio Sironi, non so chi sia, ma è un bravo fotografo, la prendo in prestito per qualche giorno, spero non se ne dispiaccia.

Papavero bianco Foto di Sergio Sironi http://www.nikonclub.it/forum/lofiversion/index.php/t274657.html

Frittata di Zucchine con Papavero

By 22/03/2013

Ricetta semplice, gustosa, veloce e nutriente, che volete di più dalla vita. Da cuocere sia in padella che al forno per un piatto ancora più leggero. A me piace molto spessa in modo tale che la parte interna rimanga morbida ed umida. Se volete farla sottile usate una padella larga altrimenti usate una padella media. Una variante curiosa ed insolita sono i semi di Papavero rimedio naturale contro ansia e stress, hanno un blando effetto sedativo e calmante per il sistema nervoso, di questi tempi meglio averne una bella boccia in casa all'occorrenza.
Quella che vi propongo è un'esecuzione che prevede la "sbiancatura" delle zucchine, una tecnica di cottura da adottare per tutte le verdure perché ne preserva i colori e le qualità organolettiche. L'abbinamento del Papavero con le Zucchine è botanicamente parlando scontato essendo tutte e due "cucuzze".

Ingredients

Instructions

  1. Pulite e tagliate a rondelle le zucchine
  2.  Nel frattempo mettete a bollire dell'acqua leggermente salata
  3. Sbiancate le zucchine, lasciandoli in acqua bollente per 2 minuti (devono rimare croccanti preservando in questo modo minerali e principi nutritivi)
  4. In una bacinella preparate dell'acqua fredda, possibilmente con un pò di ghiaccio
  5. Scolate le zucchine ed immergetele  nell'acqua gelata per fermarne la cottura, appena raffreddati scolateli
  6. Rimarranno verdi e croccanti ancora in vita
  7. Sbattete le uova incorporando Parmigiano, Prezzemolo tritato, Sale e Pepe
  8. Se avete deciso di usare l'olio allora prendere l'aglio, schiacciatelo e lasciatelo rosolare per qualche minuto con l'olio in padella (altrimenti stesso procedimento con burro e cipolla)
  9. Togliete l'aglio e stufate a fiamma vivace le Zucchine
  10. Appena dorate aggiungeteli alle Uova
  11. Versate il composto di nuovo in padella avendo cura di riscaldare un'altro pò di Olio
  12. Mettete un coperchio
  13. Girate dopo tre minuti
  14. Servite con un' abbonante manciata di semi di papavero
  15. Buon riposino
Print
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento